Calzature da lavoro: requisiti e normative

CALZATURE-utility-point-diadora-store

Utility Diadora, realizza calzature da lavoro offrendo massimo comfort e totale sicurezza.

Sono soggette ai requisiti della Direttiva 89/686/EEC, recepita in Italia con il D.Lgs 475/92, che ne prevede la marcatura CE obbligatoria per la commercializzazione. Le calzature da lavoro marchiate Utility Diadora sono dispositivi di protezione individuale di II categoria sottoposti a certificazione CE presso l’ Organismo Notificato A.N.C.I. Servizi Sr.

AVVERTENZE

La legge responsabilizza il datore di lavoro per quanto riguarda l’ adeguatezza del DPI al tipo di rischio presente. Le calzature da lavoro prodotte da Utility Diadora, sono progettate e costruite in funzione del rischio da cui salvaguardarsi e in conformità alle seguenti norme europee.

Scopriamo quali:

EN ISO 20344:2011 Metodi di prova per calzature progettate come DPI

EN ISO 20345:2011 Specifiche per calzature di sicurezza per usi generali : calzatura da lavoro che proteggere il lavoratore da lesioni che derivano da infortuni nei settori di lavoro per i quali le calzature sono state progettate. Dotate di puntali realizzati per fornire protezione contro urti, quando provati ad un livello di energia 200 J,

EN ISO 20347:2012 Specifiche per calzature da lavoro: calzatura da lavoro che proteggere il lavoratore da lesioni che derivano da infortuni nei settori di lavoro per i quali le calzature sono state progettate. Non sono dotate di speciali protezioni delle dita dei piedi.

ASTM F2412-11 Metodi di prova standard per la protezione del piede.

ASTM F2313-11 Specifiche standard e requisiti per calzature di sicurezza con puntale : calzatura da lavoro che proteggere il lavoratore da lesioni che derivano da infortuni nei settori di lavoro per i quali le calzature sono state progettate.

Tutti i materiali impiegati per la realizzazione di calzature da lavoro sono stati scelti per garantire comodità e soddisfare qualsiasi tipo di esigenza richiesta dal lavoratore. Oltre ai requisiti base obbligatori previsti dalla normativa, le calzature posso essere dotate di requisiti supplementari attraverso il riconoscimento di simboli o categorie indicate nella marcatura visibile sull’ etichetta posta all’ interno della calzatura.

calzature da lavoro - Tabella requisiti

INTERPRETAZIONE DEI REQUISITI

La massima aderenza della suola, generalmente, viene raggiunta dopo un certo “rodaggio” delle calzature per rimuovere residui di silicone e distaccanti ed eventuali altre irregolarità superficiali.

 

 

 

 

 

 

calzature da lavoro - Tabella

 

REQUISITI BASE

CALZATURA COMPLETA: altezza del tomaio; zona del tallone; prestazione della suola; protezione delle dita e caratteristiche del puntale, proprietà antiscivolo

TOMAIA: caratteristiche dei materiali del tomaio, fodera, linguetta, sottopiede.

SUOLA: costruzione e resistenze allo strappo, all’ abrasione, alla flessione, all’ idrolisi, al distacco suola/intersuola, agli olii idrocarburi.

CLASSIFICAZIONE DELLE CALZATURE

I. Calzature di cuoio e altri materiali escluse quelle di gomma o materiale polimerico.

II. Calzature interamente di gomma o polimeriche.

 

 

MARCATURE

All’ interno della calzatura da lavoro e sulla suola si trova impresso ANNO E MESE DI PRODUZIONE E TAGLIA DELLA CALZATURA.

CALZATURE MARCATE ESD: identifica le calzature elettrostatiche dissipative secondo la EN 61340-4-3-2001 che devono avere valori di resistenza elettrica con voltaggio applicato di 100 V ed effettuando la lettura dopo 15 s.

importante: la è SOLETTA ESTRAIBILE – Utilizzare la calzatura da lavoro sempre con la soletta. Sostituire la soletta solo con un modello equivalente dello stesso fornitore originale.

Vieni a trovarci e prova le nostre calzature, ne rimarrai sorpreso e soddisfatto!

Buona giornata.

Lo staff

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.